I prossimi eventi

I MARTEDI’ DI SAN DOMENICO

Carissimi, certi di farvi cosa gradita, vi rammentiamo i seguenti eventi in presenza,  che verranno anche  trasmessi  in differita,il giorno successivo dalle ore 21, sul nostro canale Centro San Domenico Youtube. Tutti gli eventi  potranno essere rivisti successivamente in qualsiasi ora di qualsiasi giorno. Sarà sufficiente avere una televisione “smart”, andare su youtube e cercare “Centro San Domenico”; oppure avere un computer o un telefonino connesso con internet  e scrivere “Centro San Domenico youtube” sulla barra di Google .

Un affettuoso saluto a voi tutti e vi siamo grati per la vostra presenza ai nostri eventi. Luigi Stagni, Padre Giovanni Bertuzzi, Maria Campone 

I MARTEDI’ DI SAN DOMENICO

martedì

26 ottobre 2021

ore 21

 Dove è finito l’uomo?

Ivano Dionigi

Classicista

Umberto Galimberti

Filosofo

Dove è finito l’uomo?

Vi è stato un tempo in cui la filosofia era madre della scienza e la tecnica aveva un ruolo dipendente rispetto a quest’ultima, oggi notiamo che vi è un totale capovolgimento: la tecnologia ha potere persino sulla politica che non riesce a governarla.

La tecnica, che come Prometeo, doveva servirci ci sta superando. L’uomo d’oggi è cresciuto con la macchina e da essa è minacciato, per cui non c’è più alleanza, la passione per la tecnica (philotechnìa) e cura dell’uomo (philanthropìa)

In questo scenario lo spazio prende il sopravvento sul tempo e diventa sempre più necessario e urgente il confronto con il passato e con la storia. Due domande su tutto si impongono:

C’è spazio ancora per la politica chiamata a conciliare “il rispetto e la giustizia”

(Platone) con il progresso inarrestabile della tecnica?

Quale il ruolo della filosofia oltre al ruolo del faber e del civis, possiamo ancora ipotizzare il ruolo del filosofo?

I MARTEDI’ DI SAN DOMENICO

martedì

9 novembre 2021

ore 21

Bologna allo specchio: casa, lavoro, scuola

Alberto Alberani

Presidente ACER

Marco Castrignanò

Docente – Dipartimento di Sociologia – Università di Bologna

Luca Dondi dall’Orologio

Amminstatore Delegato Nomisma

Elena Ugolini

Preside del Liceo Malpighi di Bologna
modera

Egeria Di Nallo

Professoressa Emerita – Università di Bologna

Bologna allo specchio: casa, lavoro, scuola.

In una fase in cui Bologna sembra cominciare a mostrare segnali confortanti di “uscita” dalla pandemia da Covid-19, cominciamo a interrogarci sulle trasformazioni che hanno attraversato la città negli ultimi diciotto mesi. Lo facciamo guardando all’impatto diretto (shock) della pandemia ma, cosa ancora più importante, alle trasformazioni di medio-lungo periodo da essa innescate che, presumibilmente, accompagneranno l’uscita dalla pandemia stessa. Le misure adottate nel contesto emergenziale, la disarticolazione di rapporti sociali e strutture consolidate “in tempo di pace”, la stessa “ripartenza” che segna questa fase, aprono lo spazio per una indagine approfondita, frutto della collaborazione tra il Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’Economia e il Centro San Domenico, su diversi ambiti che riguardano Bologna e i suoi abitanti. Nella consapevolezza del fatto che Bologna, già prima del Covid, presentava delle differenze in termini di vulnerabilità economica, demografica e sociale, la pandemia può essere osservata come un fenomeno “acceleratore” di contraddizioni e fragilità preesistenti, messe a nudo e radicalizzate nel contesto pandemico, ma anche come un’opportunità di crescita economica e sociale. Appare quindi necessario riflettere in modo complessivo sulla città (da qui l’idea di una “città allo specchio”): lo facciamo partendo da alcuni temi fondamentali come la casa, il lavoro e la scuola. Tutti e tre questi settori manifestavano prima della pandemia alcune criticità, che sembrano assumere adesso nuove dimensioni e nuovi motivi di interesse. Prendere atto delle fragilità che caratterizzano il mercato della casa, la scuola e il mondo del lavoro è necessario per contrastare i processi che le hanno prodotte, mirando alla ridefinizione delle priorità progettuali bolognesi per una nuova fase di sviluppo attenta al miglioramento del benessere complessivo della città e dei suoi abitanti.

INCONTRI MUSICALI

giovedì

11 novembre 2021

ore 20.30

Concerto

Rainer Honeck – Violino

Yves Savary – Violoncello

Pierpaolo Maurizzi – Pianoforte

musiche di:

  1. van Beethoven:

trio in si b maggiore op. 97 dell’ arciduca (1770 – 1827)

Allegro moderato • Scherzo. Allegro • Andante cantabile Allegro moderato – Presto

  1. Brahms:

Trio In Do Minore Op. 101 (1833 – 1897)

Allegro energico • Presto non assai • Andante grazioso e Allegro molto – Presto

Informazioni e prenotazione a: conoscerelamusica@gmail.com – 331 87 50 957 centrosandomenicobo@gmail.com

I posti sono limitati e la prenotazione è obbligatoria a: centrosandomenicobo@gmail.com, indicando nome e cognome di tutti i partecipanti e rispettivi numeri di telefono.

Tutti gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle misure anti-Covid vigenti alla data di svolgimento delle conferenze.

Per partecipare è necessario esibire il proprio Green Pass – Certificazione verde COVID-19, si prega di venire muniti di mascherina che dovrà essere indossata.